La Preghiera del cane

Annunci

Il mio giorno di nascita

Il mio giorno di nascita è : Lunedì di un lontano 20 ottobre
….senti…senti…che dicono…
 
Romantici, sognatori, ricchi di interessi e di fantasia, i nati di Lunedi’ subiscono nettamente l’influsso della Luna.
Pieni di iniziativa, si lasciano a volte mettere a terra da un niente, da una parola appena fuori posto. Ma niente paura, basta anche un niente per riprendere quota e tornare nuovamente alle stelle con il morale e con la fantasia.
A volte malinconici, i nati di Lunedi’ piu’ che esserlo veramente sembrano lunatici e per lo piu’ proprio di … Lunedi’. Invece, si tratta semplicemente che di Lunedi’ i nati del medesimo hanno un sacco di idee e sono pieni di entusiasmo, ma per loro sfortuna incocciano quasi sempre con i lunatici veri. Devono percio’ guardarsi in particolar modo dal perdere le staffe nel loro giorno si’ e vivere con entusiasmo soprattutto i momenti che sembrano no.

Ai nati di Lunedi’ si consigliano amuleti d’argento.

….voglio volare via… ma non soltanto con la fantasia…

attesa

senza titolo

Non si può descrivere cos’è l’amore fra due persone,ma assomiglia molto a due gocce d’acqua che si uniscono e diventano una. Lo fanno senza rumore, delicatamente, brillando. Si avvicinano,si toccano, si uniscono, e non si potrà mai separarle uguali a prima , in una rimarrà sempre qualcosa dell’altra….
Cosa c’era in quegli occhi?
Li ho guardati.
Non era la prima volta
Che entravo in quegli occhi.
Ho scrutato nel profondo
Di quegli occhi.
Ma di chi erano quegli occhi?
Avevo visto lacrime
Uscire da quegli occhi.
Avevo letto gioia
In quegli occhi.
Anche tristezza infinita
Quegli occhi avevano mostrato.
Luce solare
Ombre della notte
Riflessi abbaglianti
Parole d’amore:
Tutto c’era in quegli occhi.
Ed ora?
Cosa vedevo ora in quegli occhi?
Non erano più gli occhi di sempre.
Di chi erano ora quegli occhi?
Cos’era lo spavento
Che leggevo ora in quegli occhi?
Dio mio…la morte!
Non leggevo altro in quegli occhi.
No…non era lo spavento:
In quegli occhi leggevo la morte.