a Pino

carissimo Pino, in punta di piedi te ne sei andato
come un tenero bocciolo che sul fiorire viene spezzato,
il più raro tra i fiori di un giardino incantato
cosi , senza un lamento, nel silenzio piu assoluto te ne sei andato….
lasciandomi incredula, attonita, senza fiato.
Mi guardo intorno cercando tra la gente il tuo bel viso,
come avrei bisogno di una carezza, un abbraccio o anche di un solo tuo sorriso!
Ma tu non sei qui … e la casa e fredda, vuota ed oscura ;
dentro di me, dolore, rabbia e amarezza da far paura! aspettando quel giorno  non troppo lontano,
in cui ti rivedro’, tu mi sorriderai e ti terro per mano!